ACUATICITA' NEONATALE

Clicca qui per scaricare la tabella con gli orari del corso

 

METODOLIGIA:


L'ISTRUTTRICE, ATTRAVERSO APPOSITE MODALITà EDUCATIVE E MEDIANTE MATERIALE APPOSITAMENTE SELEZIONATO IN BASE ALL'ETA' DEL BAMBINO, LO ACCOMPAGNA ALLO SVILUPPO DI UNA RELAZIONE ARMONICA CON L'ACQUA.

INFORMAZIONI GENERALI

La vaschetta in cui si svolge l’attività è profonda 115 cm e la temperatura dell’acqua è intorno ai 32-33 gradi.
Per i bambini d’età fino 2 anni non compiuti è ammessa la presenza del genitore in acqua. Fino ai 3 anni e’ ammesso il genitore e/o parente in piano vasca.
E' obbligatorio l’uso del costume contenitivo fino ai 3 anni d’età.
E' obbligatorio l’uso della cuffia sia al bambino che al genitore.
Le lezioni degli abbonamenti sono consecutive e solo su prenotazione.
E’ obbligatoria la disdetta della lezione almeno 24 ore prima se ciò non avviene la lezione verrà conteggiata.

CQUATICITA’ NEONATALE (3-24 MESI)

L’età ottimale per l’approccio all’acqua è intorno ai 3 mesi, dopo le prime vaccinazioni.
Il bambino, che non possiede ancora un livello di maturazione ossea, muscolare e soprattutto nervosa, tale da poter affrontare con profitto esperienze motorie strutturate di tipo terrestre, può trarre giovamento
dall’esperienza acquatica. L’attività in acqua è ricca di sensazioni esterocettive (tattili) e propriacettive (cinestetiche e labirintiche) che contribuiscono alla presa di coscienza del proprio corpo da parte del piccolo.
La vaschetta in cui si svolge l’attività è profonda 115 cm e la temperatura dell’acqua è intorno ai 32-33 gradi.


ACQUATICITA’ DAI 3 AI 4 ANNI

Anche in questa fascia d’età, l’attività si svolge unicamente nella vaschetta di confidenza; i bambini in questa fascia d’età possiedono schemi di movimento molto grezzi ed altri appena abbozzati ed inoltre esiste una profonda variabilità nella maturazione individuale;
lo scopo di questa attività è quindi la realizzazione di un ambientamento completo attraverso esperienze ludiche (gioco) mediate dalla madre; l’istruttore suggerisce le modalità più efficaci per ottenere il rafforzamento del rapporto con il genitore attraverso
un’esperienza emotivamente significativa, il miglioramento del controllo emotivo e l’accelerazione del processo
di socializzazione attraverso l’interazione con altri bambini e l’istruttore.


ACQUATICITA’ DAI 4 AI 5 ANNI

In questa fascia d’età, il fine dell’attività non è l’apprendimento del nuoto, bensì lo sviluppo di molteplici presupposti che, successivamente, consentiranno anche un migliore e più rapido apprendimento delle tecniche natatorie; gli obiettivi riguardano un pieno
ambientamento e l’acquisizione di pochi ed essenziali elementi tecnici (esempio: galleggiamento, scivolamento, controllo respiratorio semplice).
Le abilità indicate vengono realizzate attraverso il gioco, organizzato in modo tale da proporre situazioni e problemi la cui soluzione determini, implicitamente, la conquista degli adattamenti voluti.
L’attività si svolge in vaschetta di confidenza ma prevede anche approcci con la vasca grande.

Per i bambini d’età fino 2 anni non compiuti è ammessa la presenza del genitore in acqua. Fino ai 3 anni e’ ammesso il genitore e/o parente in piano vasca.
• E' obbligatorio l’uso del costume contenitivo fino ai 3 anni d’età.
• E' obbligatorio l’uso della cuffia sia al bambino che al genitore.
• Il genitore che entra in acqua e nei locali dell’impianto deve essere assicurato alla piscina o munito di biglietto d’ingresso.
• Le lezioni degli abbonamenti sono consecutive e solo su prenotazione.
• E’ obbligatoria la disdetta della lezione almeno 24 ore prima se ciò non avviene la lezione verrà conteggiata.

TUTTI I NOSTRI CORSI

 Possiamo aiutarti?